Chi  siamo

Miriam  Spera

presidente

Renato Cecchetto

socio fondatore

Cristina Del Sordo

socio fondatore

Luisa Monnet

Ennio Tesei

socio fondatore

socio onorario

Rosario Tronnolone

socio onorario

FOTO MAGGIO 19 RIDOTTA PER SITO.jpg
Miriam Spera

"Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa, ma allora vedremo faccia a faccia” (1 Corinzi, 13, 12).

Le parole di San Paolo, da cui il regista svedese Ingmar Bergman trasse ispirazione per il suo capolavoro del 1961, illuminano il percorso di quella che - già associazione culturale - è di fatto un’esperienza di lavoro che riconosce nel Teatro uno strumento di conoscenza e crescita personale, di trasformazione sociale e di risveglio spirituale.

“Come in Uno Specchio” si prefigge infatti di evidenziare la dimensione trascendentale dell’arte della recitazione e dell’arte tout-court, nella convinzione che “nell’arte vera c’è quasi una specie di incarnazione di Dio nel mondo, di cui la bellezza è il segno” (Simone Weil, L’ombra e la grazia); ma si prefigge anche di restituirle la sua dimensione sociale e universale, condividendo l’analisi di Camus per cui “Chi ha scelto il destino di essere artista perché si sente diverso, ben presto impara che non fruirà della propria arte e della diversità stessa se non cerca la similitudine con gli altri. L’artista si forgia in questo costante andirivieni fra se stesso e gli altri, a mezza strada fra la bellezza, dalla quale non può astrarsi, e la società, dalla quale non può strapparsi” (Discorso all’Accademia di Svezia del 10 dicembre 1957).

Per queste ragioni, Come un Uno Specchio sono i professionisti, gli allievi e gli ex allievi che s’impegnano con noi a lavorare per il Bene.

Miriam Spera  e  Renato Cecchetto

Renato Cecchetto
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now